08 June, 2018

Farnesina (alias MAE, alias MAECI, alias Ministero degli Esteri, p.za Farnesina- Roma) = Repubblica oligarchica.

Se ci sono problemi nella periferia dell'Impero inutile prendersela con il (pro)console di servizio. 
I nostri vecchi dicevano che il pesce, specie se grosso, comincia a puzzare dalla testa.
Quindi se non sarà riformato il vertice, magari aprendolo "come una scatoletta di tonno" non arriveremo mai ad essere rispettati come cittadini ma saremo sempre dei servi della gleba che non hanno neppure il forcone del voto, perché gli autonominatisi megalomani capibastone sono a loro volta nominati e non eletti.
 Illuminante questo articolo sul paraculismo attuato al Ministero degli esteri per proteggersi dal risultato elettorale che il 4 marzo si è verificato.
Leggetelo a questa pagina per intero. Un assaggio in cui si parla di noi e di gente che conosciamo.
...Avanzamento di carriera anche per Gian Lorenzo Cornado, che è stato promosso ambasciatore di grado e nominato rappresentante dell’Italia alle Nazioni Unite a Ginevra. Anche per lui, posizione conquistata sul campo referendario: Cornado, allora ambasciatore in Canada (altro Paese con una grande comunità italiana), aveva organizzato un incontro a Toronto per “Basta un sì”, prevedendo pure un suo intervento. Col governo Gentiloni, poi, è arrivato a Roma come capo di gabinetto di Alfano. In genere, prima di due anni non si può ripartire: ma lui a marzo andrà a Ginevra evitando il rischio di restare senza incarichi prestigiosi post-voto...."
Se poi volessimo saperne di più sul valore di chi ci amministra e ci presenta il volto dell'Italia all'estero conviene leggere questo libro: "Dietro le quinte della Farnesina"

Io ho iniziato a leggerlo e  si può acquistare on line una copia stampata o scaricarla direttamente per 15 euro.
Lo leggeremo insieme e magari impareremo qualcosa che già sapevamo.
Intanto restiamo in attesa del nuovo Console Generale di Toronto cui auguriamo di far meglio di chi lo ha preceduto.
Buon lavoro

No comments: